LE TRADIZIONI NELLA SCUOLA ANCELLE

Una tradizione antica e, per certi versi, un po’ caduta nel dimenticatoio ormai, ma è pur sempre una festa per i bambini quella della commemorazione dei defunti.

Oggi quella tradizione tende a scemare anche se ne restano i dolci e qualche dono che i bambini ricevono dai parenti. Ma cerchiamo di ricostruire come sia nata tale usanza: la tradizione vuole che nella notte tra l’1 e il 2 novembre, i morti si risveglino e vaghino per la città prendendo dolciumi e giocattoli per i bambini a loro cari che durante l’anno si sono comportati bene e hanno pregato per loro. I bambini, prima di andare a letto, preparano un cesto sotto il letto che i morti riempiranno durante la notte con i regali e nasconderanno da qualche parte in casa. Al mattino seguente questi dovranno essere trovati dai bambini che li cercheranno in giro per casa. Il giorno della commemorazione dei defunti è un evento particolarmente sentito in Sicilia e soprattutto dai più piccoli grazie a questo clima gioioso ricreato dalla tradizione.

Biscotti tipici della festività come la frutta martorana e i pupi di zucchero sono i segni inconfondibili di tale tradizione.

La Scuola Ancelle ha scritto la storia anche grazie alle tradizioni che ha, da sempre, mandato avanti! Gli alunni della Sezione Infanzia, con l’aiuto della maestra, sono riusciti a realizzare un’eccellente frutta martorana 100% made home!