1. La nostra è una scuola cattolica e non opera discriminazioni in fase di accettazione degli alunni.
  2. L’obiettivo è l’educazione e la formazione integrale del bambino mediante uno sviluppo armonico delle sue capacità.
  3. Affidando i propri figli alla scuola, i genitori non abdicano al proprio compito educativo, ma entrano a far parte della scuola stessa, impegnandosi a collaborare con la direzione e con i docenti per il perseguimento degli obiettivi didattici ed educativi ispirati ai valori del messaggio cristiano. In particolare, affidando i propri figli, i genitori confermano per sé e per i propri figli di favorire l’orientamento e il modello educativo della scuola e ne accettano il regolamento e il progetto educativo.
  4. Nelle norme della scuola sono comprese anche le disposizioni che vengono di volta in volta emanate dalla direzione secondo le necessità e le circostanze.
  5. Il bene comune e quello dell’individuo esigono che certe mancanze inducano al ritiro dalla scuola. Quest’ultima misura viene applicata dalla direzione, previa consultazione del Consiglio di Direzione, nei casi più gravi, e precisamente:
    – grave mancanza di rispetto alla Direzione ovvero al personale docente o non docente;
    – condotte disdicevoli o nocive dal punto di vista religioso, morale, sociale o disciplinare;
    – sottrazione di cose altrui;
    – inadempimento degli obblighi amministrativi.
  1. Non è permesso ai genitori di parcheggiare o introdurre nella scuola vetture, motocicli o biciclette.
  2. Dopo l’affidamento alla scuola, i bambini non potranno essere riportati a casa da persone estranee o fuori orario, senza autorizzazione della direzione didattica. Non è permessa l’entrata e l’uscita dei bambini in orari diversi da quelli stabiliti, salvo preventiva richiesta scritta delle famiglie, rivolta alla direzione didattica e da questa approvata.
  3. La direzione, per soddisfare motivate e reali esigenze del territorio, potrà organizzare servizi educativi-assistenziali dopo l’orario scolastico e nei periodi di vacanza, in particolare nel mese di luglio.
  4. La scuola fissa annualmente il calendario scolastico, tenendo conto anche delle esigenze locali e delle famiglie.
  5. I genitori o chi accompagna sono tenuti alla massima puntualità nel rispetto dell’orario scolastico stabilito dalla scuola per ogni ordine e grado.
  6. E’ severamente vietato fumare nelle aree interne ed esterne della scuola.