La compagnia “Scacciapensieri” presenta la commedia: “l’eredità dello Zio Buonanima”.
Una delle 27 opere teatrali scritte da Antonino Russo Giusti, commediografo dialettale.
Narra la vicenda dei 3 cugini Favazza che, in attesa di dividere l’eredità di uno zio, prefigurano scenari di vita ben al di sopra delle rispettive e reali condizioni di vita.
Le rivalità all’interno della famiglia, il testamento e l’intervento di imprevedibili personaggi sono gli elementi di fondo di questa classica commedia del teatro dialettale siciliano.
Una vicenda popolare, grottesca,a tratti paradossale, trattata dall’Autore con ironia e comicità,anche, nei suoi momenti più tragici.
Scritta nei primi anni del ‘900, l’Eredità dello Zio Buonanima (o dello «Zio Canonico») venne rappresentata in alcuni teatri siciliani prima del grande successo, nel 1934, con Angelo Musco protagonista dell’omonimo film.
Il 18 maggio alle ore 21:00 la Compagnia Amatoriale “Scacciapensieri”, nata da un gruppo di amici palermitani, con la passione per il teatro presenterà la commedia in 3 atti sul palco del teatro “Ancelle”.
Per maggiori info N.0916251732